Silvia Giorcelli

Silvia Giorcelli

Professoressa di Storia romana all’Università degli Studi di Torino

È professoressa ordinaria di Storia romana all’Università degli Studi di Torino dove insegna Storia romana, Epigrafia latina e Storia delle donne romane. Studia i processi di romanizzazione in area cisalpina con particolare riferimento alle strutture istituzionali, sociali, religiose delle comunità urbane; si interessa di ricezione del passato romano tra XVI e XX secolo, con attenzione alla storiografia e alle antichità sabaude. Ha curato le edizioni critiche delle epigrafi romane di Alba Pompeia, Vercellae e Augusta Praetoria; ha curato, nel 2015, la mostra Carlo Promis e Theodor Mommsen cacciatori di pietre fra Torino e Berlino, Biblioteca Reale di Torino (Catalogo edizioni Hapax 2015). Tra i suoi volumi, si segnalano: Epigrafia e storia di Roma (2004 e 2015); L’auctoritas degli antichi. Hannah Arendt tra Grecia e Roma (2010); Torino «capitale degli studi seri». Carteggio Theodor Mommsen-Carlo Promis, (2014); con Filippo Carlà-Uhink, «Monsieur le Professeur». Correspondances italiennes 1853-1888 (2018); L’impero in quota. I Romani e le Alpi (2019). Ha presieduto il Comitato Pari Opportunità e il Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo torinese ed è attualmente Vicedirettrice della Scuola di Scienze Umanistiche. Per il volume L’impero in quota. I Romani e le Alpi (ed. Einaudi 2019) ha vinto il Premio Itas del Libro di montagna 2020 (sezione Vita e Storie di montagna), il Premio Mario Rigoni Stern 2020 e il Premio LeggiMontagna 2020.